Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Presentato "I bambini della Croce bianca", il regista: "Un film siciliano che non parla di mafia"

 

"Una storia di solidarietà in un film siciliano che non parla di mafia, ma che rappresenta l'essenza dei siciliani". Così il regista Andrea Zaniol ha descritto il film "I  bambini della Croce bianca”, presentato oggi a Casa Sanfilippo, nel Parco archeologico di Agrigento.

Si tratta di una pellicola da un racconto del giornalista siciliano Carmelo Miduri, che sarà realizzata dal produttore romano Paolo Ghezzi e da altri coproduttori italiani e stranieri, e sarà girata per intero in Sicilia fra le province di Agrigento (Bivona) e Siracusa (Noto).

L'opera ricostruisce la storia, realmente accaduta, di un istituto di Bivona che fra il 1950 e il 1960 ha ospitato migliaia di bambini fra i sei e i dieci anni. Erano tutti bambini con storie difficili, con genitori che emigravano, con problemi di salute, o con vicende familiari segnate da violenza. Ma nel racconto – e nel film - ci sono anche le storie di tanti siciliani mossi dalla solidarietà verso quei bambini, ed emerge anche un “giallo” che porterà alla scoperta del motivo per il quale i bambini venivano ospitati in quella struttura.

"È la storia di un’umanità fatta di bambini che venivano da ogni parte della Sicilia, per una malattia che era il tracoma - spiega il sindaco di Bivona, Giovanni Panepinto - ma è anche la storia di ieri e di oggi di Bivona e dei monti Sicani, che è una storia fatta di qualità della vita dove il tempo consente alle persone di essere persone, dove i cibi sono straordinari, così come i centri storici e la natura che li circonda".

Alla conferenza stampa, oltre al regista e al sindaco di Bivona, hanno partecipato, tra gli altri, l’autore del racconto, Carmelo Miduri, il produttore Paolo Ghezzi, l'assessore comunale alla Cultura Carmela Grano, e il sindaco di Noto Corrado Bonfanti. Del cast del film, ancora in costruzione, faranno parte anche attori siciliani come Francesco Di Lorenzo, Lorenzo Falletti, Angela Nobile (rivelazione nella trasmissione “The Voice”), Gennaro Piccirillo. La realizzazione del film, le cui riprese sono previste in ottobre, si avvarrà della collaborazione della Film Commission del comune di Noto e del Comune di Bivona, con il quale è previsto un gemellaggio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento