Rischio aggressioni, Pullara: "Maggiore sicurezza negli ospedali di Licata e Canicattì"

Il parlamentare ha chiesto che si garantisca la sorveglianza armata anche nei due nosocomi

(foto ARCHIVIO)

La vigilanza armata sia garantita anche negli ospedali di Canicattì e Licata. A chiederlo è stato all'Ars il deputato Carmelo Pullara, capogruppo dei popolari ed autonomisti, che ha presentato una specifica interrogazione all'Assessore regionale alla Sanità. 
“Troppe volte le cronache ci parlano di aggressioni nei confronti del personale sanitario e soprattutto nei luoghi più sensibili come nei pronto soccorsi e nelle guardie mediche - afferma Pullara-  e per questo è necessario, oltre all'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento (54 mila accessi l'anno) e Giovanni Paolo II di Sciacca (26 mila ), estendere la vigilanza armata anche ai nosocomi di Licata (32 mila ) e Canicattì, (25 mila). Sono ospedali che hanno un'utenza simile – continua - e non si capisce il motivo di escludere Canicattì e Licata da un servizio indispensabile e volto a rassicurare gli operatori sanitari nello svolgimento delle loro funzioni. Mi stranisce che sull'argomento anche gli amministratori locali delle due città , fino ad oggi troppo silenti, possano far sentire la propria voce”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento