Mozione di sfiducia al sindaco, gli assessori al fianco di Messana

Non risulta essere stato convocato il consiglio comunale durante il quale verrà discusso l'atto firmato da 14 consiglieri comunali

Emilio Messana

Chi s’aspettava che gli assessori nominati dal sindaco Emilio Messana, frutto di accordi ed espressione della politica, si dimettessero – dopo la presentazione della mozione di sfiducia, sottoscritta da 14 consiglieri comunali sui complessivi 15, - è rimasto deluso. I quattro assessori, ieri, erano ancora al loro posto: accanto al primo cittadino di Racalmuto. E la politica del paese – i rappresentanti di partiti e schieramenti – era in fibrillazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non crede a niente e non ha nessun interesse per Racalmuto", mozione di sfiducia per il sindaco 

Non risultava essere stato convocato il consiglio comunale, durante il quale si discuterà proprio della mozione di sfiducia a Messana. Secondo i ben informati, pare che circolasse l’idea di convocare l’Assise, con questo punto all’ordine del giorno, all’ultima data disponibile: praticamente a fine anno. Tutto questo, forse, per fare in modo che l’attuale amministrazione comunale non indietreggi di un solo passo nell’avviare l’iter per la stabilizzazione dei dipendenti comunali a tempo determinato: i cosiddetti “precari”. Racalmuto è un paese dove i colpi di scena sono sempre possibili. E ieri c’era anche qualcuno – sempre dei ben informati sui movimenti politici cittadini - che non escludeva, così come era già avvenuto alla fine del 2016, che la sfiducia, una volta arrivata all’aula “Marchese”, non si concretizzasse. Eppure i consiglieri che hanno sottoscritto la nuova mozione hanno parlato, per spiegare la mancata approvazione del 2016, di “gioco delle parti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento