Chiesta la messa in sicurezza del muro di via Annunziata

La parete tutt'ora appare instabile e manifesta evidenti segni di cedimento e ha costretto...

Chiesta la messa in sicurezza del muro di via Annunziata
Il capogruppo del Pid, Elisa Virone, e i componenti della sesta commissione consiliare permanente Affari istituzionali, dopo aver fatto presente già nel 2009 alla Amministrazione Zambuto, lo stato di pericolo in cui si trovava e si trova tutt'ora il tratto di parete che costeggia il tunnel che dalla via Dante conduce alla via dell'Annunziata, e considerato che la parete tutt'ora appare instabile e manifesta evidenti segni di cedimento, e che in ragione di detto stato di pericolo che ha costretto anche esercizi commerciali al trasferimento della propria sede, ha richiesto un sopralluogo presso la zona interessata. Dopo la richiesta di sopralluogo avanzata nel 2009, scrive la Virone, "veniva effettuato un sopralluogo alla presenza dell'assessore ai Lavori pubblici, Buscaglia, e dei tecnici degli uffici comunali all'esito del quale si manifestava l'esigenza unanime di procedere alla attuazione di lavori di consolidamento e messa in sicurezza. Pochi giorni dopo detto incontro vennero poste delle transenne a costeggiare la zona al fine di offrire tutela ed a conferma dello stato di pericolo in cui versava e versa il tratto, che detta zona rimane transennata da oltre due anni, in un continuo rinvio di avvio dei lavori; il tratto transennato ha però generato nel tempo uno spettacolo indecoroso dacchè l'erba e le sterpaglie hanno proliferato all'interno dell'area  recintata; ad oggi l'unico effetto della segnalazione è stato quello di sottrarre spazi auto ed incrementare lo stato di degrado e sporcizia del tratto di strada".

Alla luce di tutto questo, il consigliere Elisa Virone chiede l'inserimento all'ordine del giorno della "discussione relativa alle condizioni in cui versa il muro che costeggia il tunnel dell'Annunziata, suo stato di pericolo, ragioni per le quali i lavori dimessa in sicurezza sono stati rinviati di mese in mese per ben due anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento