Senza benzina da 10 giorni, a secco anche i mezzi dei carabinieri e della guardia medica

Il sindaco: "Ho parlato con la Prefettura per ribadire la necessità di attivarsi nei confronti dei vigili del fuoco e dell'assessorato regionale alle Attività produttive per ottenere il nulla osta necessario a mettere in funzione il nuovo deposito di carburante"

"Da settimane a Linosa non è possibile rifornirsi di benzina a causa dei lavori nell'unico impianto dell'isola. Stamane ho parlato con la Prefettura di Agrigento per ribadire la necessità di attivarsi nei confronti dei vigili del fuoco e dell'assessorato regionale alle Attività produttive per ottenere il nulla osta necessario a mettere in funzione il nuovo deposito di carburante". Lo scrive il sindaco delle Pelagie, Totò Martello. 

Il sindaco di Lampedusa e Linosa parla di "situazione inaccettabile visto che perfino i serbatoi dei mezzi della guardia medica e dei carabinieri sono vuoti".  "Se entro la settimana non si sbloccherà questa situazione, ci organizzeremo con un carico speciale di benzina: i cittadini di Linosa - ha concluso Martello - non possono sopportare ancora questa situazione che crea disagi e gravi danni all'economia locale".
 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

  • Statale 115, maxi tamponamento: tre persone rimangono ferite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento