Campobello di Licata, tutto pronto per l'inaugurazione del centro giovanile "Kalat"

Saranno presenti l'assessore dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Sebastiano Tusa e dirigenti di organismi e autorità locali, regionali, nazionali ed europei

Il centro "Kalat"

Alla presenza dell’assessore dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Sebastiano Tusa e di dirigenti di organismi e autorità locali, regionali, nazionali ed europei, oltre a docenti universitari ed esperti, verrà inaugurato il 25 e 26 giugno, a Campobello di Licata, il nuovo Centro giovanile internazionale Kalat,  denominato KISS - Kalat International Summer School.

Si tratta di un immobile comunale di mille metri quadrati, interamente riqualificato dal locale Archeoclub, presieduto da Emilia Bella, attraverso i finanziamenti di Fondazione con il Sud nel 2014 e del Dipartimento della Gioventù della presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2017. 

Il Centro Kalat, realizzato restituendo alla collettività una ex scuola dismessa e vandalizzata, verrà utilizzato come ostello della gioventù e dopo essere stato recuperato strutturalmente negli anni scorsi, in questi ultimi mesi è stato dotato: di una foresteria per oltre 25 unità, una sala didattica, una sala conferenza, delle aree espositive, una cucina ed un bar, con lo scopo dicontrastare la povertà educativa, favorire l'aggregazione giovanile internazionalee contribuire ad una gestione innovativa dei Beni Culturali in Sicilia.

Partner del Progetto Kalat sono pure il Comune di Campobello di Licata e la Cooperativa Astra di Agrigento. In occasione della due giorni saranno proposte delle attività promosse dall’Archeoclub. Il 25 giugno è in programma un incontro tra l’assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa, e gli amministratori del territorio oltre a tavole rotonde sui beni culturali e le tecniche di studio; mentre il 26 a cura dalla cooperativa Astra, con relatori di Confcooperative Sicilia e di Mestieri Sicilia, si darà spazio ai temi della creazione di nuove imprese e delle diverse forme di tirocini formativi attivabili in Sicilia. 

Sempre a cura dell’Archeoclub, nei due giorni saranno previsti: l’apertura di una mostra fotografica sul territorio e un laboratorio internazionale con momenti ludici e ricreativi, come proiezioni di cinema d’animazione, giochi in ludoteca e degustazioni di ricette internazionali.

L'evento è aperto a tutti e già dalle prossime settimane, nel centro verranno tenuti corsi brevi e utili sulle soft skills per i giovani e saranno accolte scolaresche, missioni universitarie e associazioni nazionali e straniere, oltre a gruppi e singoli esperti interessati ad attività di valorizzazione, studio e ricerca nel territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento