Separazione e affido dei figli, anche ad Agrigento l'idea del registro della bigenitorialità

A presentarlo e suggerirlo al sindaco Calogero Firetto è stata, lo scorso 8 marzo, l'associazione "Minori in Primo Piano Onlus", con sede a Bergamo

Foto d'archivio

Dopo Parma, Verona, Trento e tante altre città italiane anche ad Agrigento arriva l'idea di istituire il Registro della Bigenitorialità. A presentarlo e suggerirlo al sindaco Calogero Firetto è stata, lo scorso 8 marzo, l'associazione "Minori in Primo Piano Onlus", con sede a Bergamo che da tempo si occupa di diffondere la cultura della bigenitorialità.

In caso di separazione dei genitori, infatti, i figli piombano in una condizione di forte disagio, per loro si scatena un vero e proprio dramma perché uno dei due genitori viene spesso ingiustamente emarginato e penalizzato. Nonostante l’affido dei figli sia quasi sempre condiviso la presenza della “collocazione prevalente" dei figli presso uno dei genitori sancisce anche la loro residenza anagrafica, ne consegue che le istituzioni operanti in ambito della salute, dell'istruzione e dell'educazione comunicano solo con il genitore che ha tale privilegio.

Il "Registro della bigenitorialità" è uno strumento che prevede l'annotazione del doppio domicilio dei genitori. In tale modo, viene consentito sia alla mamma che al papà di ricevere le stesse informazioni e di seguire in modo paritario la crescita dei loro figli riducendo anche la conflittualità dei genitori. Il Registro della Bigenitorialità è già in vigore in città siciliane come Ragusa, Aci Castello (primo comune nell'isola ad adottarlo nel 2015), Termini Imerese, poi Savona, Chioggia, Bari, Rimini e tante altre. Anche Agrigento può avvicinarsi alle esigenze dei minori, aiutarli a godere dell'affetto e dell'educazione sia di mamma che di papà i cui fatti personali di certo non li riguardano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento