Trivelle vicino alla foce del Platani, Wwf: "Progetto contro natura"

L'associazione ambientalista protesta contro la campagna di studio per sali potassici e alcalini “Eraclea” nel territorio dei comuni di Ribera e Cattolica Eraclea

La foce del fiume Platani

Il Wwf Sicilia Area Mediterranea protesta contro il progetto di ricerca per sali potassici e alcalini “Eraclea” nel territorio dei comuni di Ribera e Cattolica Eraclea, in un'area a monte della foce del fiume Platani, sito di importanza comunitaria, protetto dalla Comunità Europea.

Per il Wwf è inconcepibile che si pensi ad attività estrattive "in una zona dove a poche centinaia di metri si trovano una riserva naturalistica, lungo il corso del fiume, e il laghetto Gorgo, che ormai accoglie una notevole quantità di specie migratorie e stanziali, costituendo di fatto una zona umida difficile da integrare in Sicilia".

"L’industria mineraria a ridosso della foce di un  fiume - si legge in una nota del Wwf - è contro natura e contro la vocazione turistica che il sito possiede per le stesse suggestioni suggerite dal  sito di Dedalo e Minosse che proprio qui trovò accoglienza: e poi arance, ulivi, fragoline, una struttura agricola con Dop, Igp e presidi Slow Food invidiati da tutto il mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento