Turismo, la Cidec discute del contratto collettivo nazionale di lavoro

Particolare attenzione per il settore del terziario e sui molteplici vantaggi scaturiti dall’applicazione del contratto

Sono stati affrontati i temi della contrattazione collettiva di lavoro, con particolare attenzione al settore del terziario e del turismo, i molteplici vantaggi scaturiti dall’applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro per le aziende aderenti e le rafforzate tutele per i lavoratori dipendenti. S'è svolto, nei giorni scorsi, nella sede provinciale della Cidec di Agrigento un incontro tecnico che ha avuto come tema proprio il contratto collettivo nazionale di lavoro siglato dalla Cidec e dalla Cisal.

Per la Cidec della provincia di Agrigento erano presenti il presidente Michelangelo Valenza, il segretario Roberto Di Leo, il direttore Paolo Rizzo e Salvatore Centinaro, e per la Cidec di Enna il presidente Massimo Petrone e la dirigente Alessandra Ballarò.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sui fiancheggiatori del boss Genova, il pentito è "scomparso"

  • Cronaca

    Il crollo del costone sul palazzo Crea, Antonica attacca: "Crollo previsto in un documento, c'è la firma di Zambuto"

  • Cronaca

    L'aeroporto a Cattolica Eraclea, ecco Piana Vizzì: se ne discuterà in Consiglio

  • Politica

    Torna ad essere assessore 12 giorni dopo le dimissioni, colpo di scena a Racalmuto

I più letti della settimana

  • Le case a 1 euro a Sambuca di Sicilia, il sindaco: "Quante richieste, sogno un borgo felice"

  • "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • Gli occhi curiosi e la voglia di conoscere, l'agrigentina Giusy Paci: "Vi presento la mia Parigi"

  • "Segnalavano sul gruppo Whatsapp la presenza delle pattuglie", denunciate 62 persone

  • Il "giallo" di Gessica, il padre: "Ho sospetti su 3 persone, farò le mie indagini"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento