"Banda dell'infisso" in azione: razziate cinque villette nel giro di poche ore

Dalle case, disabitate in questo periodo dell'anno, sono state smontate porte e finestre. Nessun altro oggetto è stato portato via

(foto ARCHIVIO)

Raffica di furti in villa a Zingarello dove, nella notte fra martedì e ieri, ignoti malviventi hanno fatto irruzione in cinque diverse residenze estive. Singolari le modalità dei colpi messi a segno: i malviventi hanno privilegiato gli infissi in alluminio.

Dalle case, disabitate in questo periodo dell'anno, sono state smontate porte e finestre, nessun altro oggetto è stato portato via. Questo porterebbe a pensare che, nell'Agrigentino, potrebbe esserci un mercato parallelo di infissi usati, poichè è difficile pensare a furti dovuti alla ricetazione del metallo in quanto l'alluminio non è remunerativo come invece il più prezioso rame.

Cinque furti dunque, messi a segno tutti nella stessa zona e nel giro di poche ore. In passato, sono stati frequenti i casi di furto di infissi. Ma da qualche tempo però erano diventati una rarità.

Le vittime della "banda dell'infisso", per le denunce di rito, si sono rivolti ai carabinieri della stazione di Villaggio Moisè che hanno avviato le indagini.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento