Raffadali, auto distrutta da un incendio nella notte

L'incendio si è verificato quando in paese c'erano ancora parecchie persone in giro, visto che la tradizionale processione pasquale della Cunnutta si era conclusa da pochi minuti

La notte scorsa, poco prima delle 2, un incendio ha completamente distrutto un'auto parcheggiata in via Drago, a pochi metri dalla chiesa del Rosario. Si tratta di una Fiat Punto di colore verde, di proprietà di D.L.M., un impiegato comunale di 56 anni. L'incendio si è verificato quando in paese c'erano ancora parecchie persone in giro, visto che la tradizionale processione pasquale della Cunnutta si era conclusa da pochi minuti. L'allarme è stato dato quindi tempestivamente, ma né il proprietario, né gli abitanti della zona sono potuti intervenire per spegnere le fiamme. A questo ci hanno pensato i Vigili del Fuoco di Agrigento che sono intervenuti dopo circa mezz'ora, quando però le fiamme avevano ormai distrutto completamente l'autovettura. Sul posto sono poi intervenuti i Carabinieri della locale stazione che hanno coordinato le indagini per tentare di scoprire le cause dell'incendio. Al momento non viene esclusa nessuna ipotesi, compresa quella del dolo, ma saranno poi gli esami condotti sui campioni prelevati che diranno la verità sul sinistro.

L'auto si trovava parcheggiata sotto un balcone di un palazzo a cinque piani, ed ha danneggiato diversi cavi della luce e del telefono e i tubi di scarico del palazzo, oltre ad una veranda che si trovava al primo piano, proprio sopra l'auto incendiata. Gli operai, infatti, per tutta la mattinata hanno lavorato per ripristinare la corrente elettrica, la linea telefonica e tutti i tubi in plastica che si sono completamente liquefatti a causa delle alte temperature causate dall'incendio. L'autovettura è stata subito rimossa per consentire il normale transito delle auto e della processione del Venerdì Santo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento