"Viola i sigilli al contatore e ruba acqua", arrestato un quarantenne

La Procura della Repubblica di Sciacca non ha adottato alcun provvedimento cautelare e dunque, di fatto, l'uomo è rimasto a piede libero 

(foto ARCHIVIO)

Avrebbe violato i sigilli apposti sul contatore e avrebbe continuato a rifornire gratis di acqua potabile la sua abitazione. E' per furto aggravato di acqua che un quarantenne, incensurato, di Sciacca è stato arrestato dai carabinieri. La Procura della Repubblica non ha però adottato alcun provvedimento cautelare e dunque, di fatto, l'uomo è rimasto a piede libero. 

I carabinieri, sia nel capoluogo che nel resto della provincia, continuano - e in maniera sistematica - ad effettuare controlli, più o meno mirati, per scovare quanti fanno allacci abusivi alla rete idrica o elettrica. Gli arresti, nei vari Comuni della provincia, sono ormai all'ordine del giorno.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento