Marito e moglie si incatenano in Comune per la casa popolare

L'appartamento che era stato assegnato loro, contrada Ferraro, è stato occupata abusivamente

Marito e moglie si sono incatenati nell'atrio superiore del Comune di Sciacca. Lo hanno fatto perché la casa popolare che era stata assegnata loro - in contrada Ferraro - è stata occupata abusivamente. E quella casa popolare è l'unica dove la donna, disabile, potrebbe riuscire ad entrare.  

Dall'Iacp di Agrigento hanno fatto sapere che la questione è stata attenzionata e che si attende l'assegnazione da parte del Comune. Il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, ha ricordato che a questa famiglia, nel passato, è già stato assegnato un alloggio che poi ha deciso di lasciare e che le situazioni difficili, di particolare necessità di una casa, sono tante.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento