Festa di San Calogero, bancarelle da Porta di Ponte al viale della Vittoria

Approvato l'atto di indirizzo in Consiglio comunale, soddisfatto il presidente della prima commissione Salvatore Borsellino

Foto d'archivio

Approvato l'atto di indirizzo in Consiglio comunale per riportare le bancarelle da Porta di Ponte al viale della Vittoria in occasione della festa di San Calogero.

Sulla vicenda interviene Salvatore Borsellino, presidente della prima commissione consiliare, composta dai consiglieri comunali Picone, Carlisi e Nobile, dicendosi "pienamente soddisfatto a seguito dell'approvazione dell'atto di indirizzo dove si chiede di riportare le bancarelle da Porta di Ponte al viale della Vittoria, così da garantire anche la pubblica e privata incolumità dei cittadini e turisti che da quattro anni di ritrovano costretti a varcare a piedi la strada alfine di recarsi presso le su citate bancarelle".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo soddisfatti - dichiara Borsellino - ringraziamo i consiglieri comunali di opposizione per il voto espresso favorevolmente in merito al documento consiliare riguardante la nostra amata festa di San Calogero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento