Troppi incidenti alla rotonda degli Scrittori, vertice in Prefettura: verranno potenziati cartelli e luci

L'appello: "Si raccomanda a tutti i conducenti la massima attenzione e una condotta al volante pienamente rispettosa dei limiti di velocità, imposti in quell’area proprio a tutela della sicurezza di tutti"

Un incidente alla rotonda degli Scrittori

Troppi incidenti stradali - anche un mortale - alla rotonda degli Scrittori: lungo la strada statale 640. Avendo verificato - sono i dati oggettivi della cronaca a confermarlo - che è necessario correre ai ripari, stamani, in Prefettura, s'è tenuto un vertice dedicato alla sicurezza stradale del tratto della statale Agrigento-Caltanissetta. Tratto dove il sogno del raddoppio termina con un restringimento e, dopo la rotonda, andando verso contrada Mosella e il Villaggio Mosè, si torna su due corsie a doppio senso di marcia. 

Se è vero che il modo di guidare fa sempre la differenza, è vero anche che il ripetersi degli incidenti ha creato la necessità di trovare una soluzione per garantire sicurezza anche agli automobilisti più distratti. E alcune scelte sono state fatte: potenziamento, con luci a led, della cartellonistica; installazione di nuovo cartello luminoso a messaggio variabile. Inoltre, l’Anas prenderà in considerazione la possibilità di collocare, fin dalla distanza di un chilometro dalla rotatoria, segnali di avviso ad impatto visivo ancor maggiore.

Alla riunione di stamani - presieduta dal prefetto Dario Caputo, con accanto il capo di Gabinetto - hanno preso parte il questore, il comandante della polizia Stradale di Agrigento, i rappresentanti dell’Anas e dei comandanti provinciali dell’Arma dei carabinieri e della Guardia di finanza.

Per la Prefettura, il ripetersi degli incidenti stradali non costituisce - in assoluto - un dato allarmante. Ma è stato, appunto, necessario approfondire il tema della sicurezza. La carreggiata della statale 640, in quel tratto, "si restringe da quattro a due corsie e quindi si apprezza la funzione deterrente della rotatoria rispetto al rischio di impatti frontali - scrivono dalla Prefettura - . Alcuni fattori oggettivi: come la natura del terreno e soggettivi: come la distrazione dei conducenti, hanno via via suggerito l’adozione di iniziative per il contenimento del rischio d’incidente, soprattutto in corrispondenza della direzione di marcia proveniente da Caltanissetta".

Resta, comunque, fondamentale la corretta impostazione di guida che garantisca lo scrupoloso rispetto delle norme del codice della strada - ricordano dalla Prefettura - . Si raccomanda, quindi, a tutti i conducenti la massima attenzione e una condotta al volante pienamente rispettosa dei limiti di velocità, imposti in quell’area proprio a tutela della sicurezza di tutti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento