Scoppia la rissa fra immigrati in un locale, ragazze terrorizzate si rinchiudono nel bagno

Il maxi tafferuglio fra nordafricani ha determinato anche il danneggiamento delle vetrate dell'attività. All'arrivo dei poliziotti, gli esagitati hanno fatto perdere ogni loro traccia

Foto archivio

Rissa "a mano armata" - fatta con le bottiglie di vetro rotte - in un locale pubblico di piazza via Pirandello. A "scontrarsi" quattro, forse cinque, extracomunitari. A quanto pare, il maxi tafferuglio dei nordafricani ha determinato anche il danneggiamento delle vetrate del locale. Due giovani agrigentine – di 25 e 23 anni – ci hanno provato a calmarli, a far rientrare la “discussione”, ad allontanarli. Temendo però, poi, il peggio le due giovani si sono rifugiate e rinchiuse all’interno dei bagni e hanno immediatamente chiesto aiuto alla sala operativa della polizia di Stato. Dal 113 è stata “dirottata” subito la pattuglia della sezione “Volanti” più vicina. Sono stati momenti – soprattutto per le due giovanissime – di terrore quelli vissuti, stanotte, in via Pirandello, nei pressi della centralissima via Atenea.

Quando i poliziotti della sezione “Volanti” – in maniera fulminea – sono giunti sul posto, degli esagitati non c’era però più nessuna traccia. Appare verosimile che, in maniera repentina, i migranti si siano allontanati facendo perdere le proprie tracce. I poliziotti si sono messi a “caccia” degli esagitati, rastrellato l’intero centro storico. Non sarebbe saltata fuori però nessuna traccia utile all’attività investigativa. Gli agenti hanno verificato la presenza e il funzionamento di eventuali telecamere di video sorveglianza. Telecamere che però non sarebbero state trovate.

Sono state sentite le ragazze, ma anche tanti altri testimoni. E proprio a dire dei testimoni, pare che qualcuno degli extracomunitari coinvolti nella maxi lite, possa essere rimasto ferito. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Buttiamoli tutti fuori!

Notizie di oggi

  • Mafia

    Il falso pentito Tuzzolino rinuncia a partecipare al processo, il suo ex legale cita magistrati e giornalisti

  • Licata

    Maxi vincita al Superenalotto, la Dea Bendata regala 100mila euro

  • Cronaca

    "Nessuna aggressione", il parcheggiatore arrestato si difende: il giudice lo scarcera

  • Cronaca

    Hashish all'uscita di scuola o per l'happy hour: il blitz "Piazza pulita" cancella lo spaccio nel centro storico

I più letti della settimana

  • "Mi voleva avvelenare", figlio spara alla madre: donna in ospedale, 22enne arrestato

  • Era tornato a fare il bancomat: ritrovato il quindicenne scomparso

  • Litiga con un uomo e per sbaglio parte un colpo di fucile: 50enne ferisce il figlio di 17 anni

  • Quindicenne scompare nel nulla, avviate le ricerche su tutta la penisola

  • Prova lo scooter di un amico e si schianta contro l'autobotte, 16enne ferito

  • Mafia, la maxi inchiesta "Kerkent": niente messa pasquale per cinque indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento