Porta a porta senza disservizi, spazzamento e lavaggio delle strade: il Comune prova a fare sul serio

Palazzo dei Giganti vara la "rivoluzione" e lancia un messaggio alle ditte impegnate nel servizio: "Non saranno consentite più criticità"

Parte l'ultima fase di organizzazione della raccolta differenziata ad Agrigento. Un vertice, presieduto dal sindaco Lillo Firetto e dall'assessore all'Ecologia, Nello Hamel, alla presenza dei tecnici comunali e dei funzionari responsabili, si è svolto a Palazzo dei Giganti per formulare le nuove direttive di attuazione del servizio di igiene urbana dopo la sottoscrizione del contratto di servizio e la conclusione del periodo di start up durato tre mesi.

"A questo punto - spiegano da Palazzo dei Giganti - non saranno più consentite deroghe o tolleranze nel puntuale adempimento di raccolta dei rifiuti e di pulizia delle strade urbane. Sarà disposto dall'Amministrazione un calendario per quanto riguarda lo spazzamento meccanizzato con l'utilizzo di tutti i mezzi disponibili comprese le idropulitrici per il lavaggio delle strade e gli aspiratori per le foglie e i rifiuti stradali. Sarà riorganizzato lo spazzamento manuale che se pure con le limitate disponibilità di organico dovrà interessare tutto il territorio della città. Particolare attenzione sarà rivolta alla raccolta dei sacchi abbandonati e alla puntualità della raccolta porta a porta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune è perentorio: "Già da subito saranno notificate alla ditta gestore del servizio tutte le criticità individuate nel corso di una laboriosa ricerca durata quasi un mese. Tutte le carenze operative dovranno essere motivate e giustificate e solo per situazioni straordinarie in quanto gli inadempimenti attiveranno contestazioni e penalità. Pur confidando nella disponibilità dell'Ati la vigilanza sul rispetto contrattuale sarà rigorosa in quanto l'efficienza del servizio non potrà assolutamente abbassarsi di livello. Giovedì si terrà al Comune una conferenza di Servizi con tutte le aziende per avviare la nuova fase". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

  • Aggredito e picchiato selvaggiamente, 37enne in fin di vita: scattano due fermi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento