"Quota 100" mette in crisi gli uffici del tribunale, l'allarme di Patronaggio

su 58 dipendenti al lavoro in Procura, 13 andranno in pensione entro il prossimo febbraio, 6 con “quota cento”, 7 per anzianità

Grido d’allarme del procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio. Il personale amministrativo, con "Quota 100", sta subendo taglio per via dei numerosi pensionamenti.

“La carenza di organici non riguarda tanto i magistrati quanto il personale amministrativo. Quota 100 è stata devastante, abbiamo una migrazione di impiegati che non riusciamo a rimpiazzare tempestivamente”. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, il procuratore ha parlato durante l’audizione della Commissione antimafia.

“Il personale ha una età media alta e non si converte all’informa - tizzazione. Lo sforzo – dice Patronaggio - di informatizzazione che stiamo facendo è notevole, ma di carta ne gira ancora tanta, i faldoni vanno spostati e mancano anche semplici commessi”. Nel dettaglio, su 58 dipendenti al lavoro in Procura, 13 andranno in pensione entro il prossimo febbraio, 6 con “quota cento”, 7 per anzianità. Non sarebbero, al momento, previsti nuovi ingressi o concorsi. Gli uffici giudiziari vivono un momento non facile.

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento