Spiaggia libera anche per i cani, ecco tutte le regole da rispettare

La nuova ordinanza è stata firmata dalla Capitaneria di porto: stabilite le direttive per fare in modo che sia un'estate serena

Un momento dell'inaugurazione risalente al 2015

Era il 13 luglio del 2015 quando veniva inaugurata in maniera sperimentale. A Porto Empedocle, per il quinto anno, è stata confermata la possibilità di avere la spiaggia libera con accesso consentito ai cani. La spiaggia aperta ai cani è sempre la stessa: 80 metri dei 250 complessivi in località "Spiaggetta", tra il molo di Ponente del porto e la centrale termoelettrica. 

"A carico di proprietari e conduttori dei cani è fatto obbligo, - torna a ripetere la nuova ordinanza della Capitaneria di porto di Porto Empedocle - tra l’altro, di munirsi di paletta e sacchetto e provvedere alla rimozione delle deiezioni degli animali, di munire i cani di guinzaglio o museruola, di avere provveduto all’iscrizione degli animali all’anagrafe canina, di esibire, in caso di controlli delle autorità, certificati sanitari in corso di validità e libretto di vaccinazioni". Proprietari e cani dovranno accedere esclusivamente dal passaggio pedonale presente sul molo di Ponente. L'accesso dovrà essere fatto mantenendo sempre idonea distanza di sicurezza dagli altri bagnanti. "Mantenere sempre il proprio cane al guinzaglio e munirlo di idonea museruola - ricorda l'ordinanza della Guardia costiera di Porto Empedocle - per evitare ogni potenziale rischio per l'incolumità di persone o di altri animali". Indispensabile inoltre accertare, prima dell'ingresso in spiaggia e nello specchio acqueo, che "il cane sia esente da infestazioni di zecche, pulci e altri insetti". Inoltre è fondamentale che il proprietario dell'animale si assicuri che "il cane faccia il bagno esclusivamente nello specchio acqueo antistante la porzione di Ponente della spiaggia libera riservata ai cani".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento