Il crollo alla "Pirandello", trovata a Brescia la rete per la sicurezza

Intanto il Comune si è aggiudicato un importante finanziamento per effettuare delle verifiche sulle condizioni dei soffitti in molte scuole

E’ stata trovata a Brescia la rete anticaduta calcinacci, completa di bordatura perimetrale, che permetterà di mettere in sicurezza la scuola Pirandello. Nell’Agrigentino, nonostante i vari tentativi, i funzionari comunali di Porto Empedocle non erano riusciti a recuperare questa speciale rete e dunque, durante le vacanze natalizie, i lavori previsti erano stati – fra le polemiche più o meno agguerrite - rinviati.

Adesso, nelle ultime ore, il Municipio – con una spesa di 717 euro, Iva esclusa, - ha affidato all’operatore economico individuato la fornitura di 176 metri quadrati di rete anticaduta calcinacci, completa di bordatura perimetrale con cordone cucito ai teli. La rete è stata ritenuta indispensabile per salvaguardare l’incolumità degli alunni e del personale scolastico, in attesa di più approfondite indagini e di un intervento risolutivo di ripristino delle parti potenzialmente pericolanti.

A fare chiarezza sulle difficoltà di reperimento della specialissima rete, per garantire la sicurezza di piccini ed operatori scolastici, era stato durante le festività natalizie l’assessore comunale alla Pubblica istruzione Calogero Conigliaro. E lo aveva fatto dopo aver acquisito notizie dal capo dell’ufficio tecnico comunale Ernesto Sferlazza. 

Intanto, rispetto alla sicurezza dei solai delle scuole empedocline, l'ente ha ottenuto il finanziamento di una decina di progetti per altrettante strutture scolastiche.

“E’ stato un ottimo lavoro svolto dal capo dell’ufficio tecnico Sferrazza e della sua collaboratrice Lionti – commenta Conigliaro -. Con questo progetto potremo conoscere lo stato di salute di tutte le scuole potendo così programmare degli interventi manutentivi ove necessari garantendo la piena sicurezza per gli allievi. E’ un lavoro, che è stato seguito anche dal sindaco Ida Carmina, che oggi ci consente di accedere 7mila euro circa di finanziamento per ogni istituto e che è stato programmato molto prima che si registrasse all’interno dell’istituto ‘Pirandello’ la caduta di calcinacci delle scorse settimane”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fondi, dicevamo, serviranno per condurre indagini e verifiche dei solai e dei controsoffitti degli edifici scolastici della zona del Molo e delle vie IV Novembre, dello Sport, Aldo Moro, Trieste, Einaudi, dei Fiori ed Eolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento