Viadotto Morandi, Siviero: "Ridurre l'impatto visivo dell'opera e aprire una pista ciclabile"

La proposta arriva dal magnifico rettore dell’Università degli Studi eCampus, Enzo Siviero, ieri in città per una lectio magistralis che ha riguardando anche il ponte più famoso di Agrigento

Successo per la Lectio Magistralis “Il ponte: una metafore dell’unione fra luoghi, genti e cultura” tenuta presso la sede del Consorzio Universitario Unicurs di Agrigento da parte del magnifico rettore dell’Università degli Studi eCampus, Enzo Siviero. Questi ha dapprima incontrato il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Agrigento, Alberto Avenia, con il quale ha visitato uno dei luoghi simbolo della rigenerazione urbana, la Farm di Favara e, accompagnato dai responsabili del Consorzio Unicurs di Agrigento, Joseph Zambito e Alessandro Cibella, ha incontrato il presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento, lAlfonso Cimino con il quale si è confrontato sul tema del viadotto Morandi di Agrigento, anche alla luce della eco mediatica della vicenda alimentata dai fatti accaduti a Genova. 

Occhi puntati sul "Morandi", foto ricordo del ministro Toninelli ai piedi del viadotto malato

“Il Morandi di Agrigento – ha detto Siviero – è un ponte che io non ho mai amato ma che oggi merita un’attenzione particolare. L’occasione storica che ha la città è quella di valorizzare questo viadotto al di là della giusta sicurezza che richiede”. Siviero, noto esperto nazionale di ponti ed ingegneria, ha auspicato una “nuova” fruizione della struttura che collega Agrigento con Porto Empedocle, ipotizzando una valorizzazione anche attraverso mirati interventi atti ad attutire l’impatto visivo del lungo “serpentone” attraverso una possibile fruizione pedonale o ciclabile con un allargamento longitudinale del viadotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Demolizione o conservazione? L'amministrazione comunale pensa ad un referendum sul futuro del viadotto

Ipotesi che è stata altresì fatta presente al sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che ha ricevuto presso il Palazzo di città il Magnifico Rettore.  Apprezzata la Lectio Magistralis del professor Siviero che ha spiegato nella sua relazione l’importanza fondamentale del viadotto agrigentino e dei possibili risvolti per un futuro infrastrutturale della città dei Templi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento