Ribera: Pizza Fest, Pace presenta il consuntivo

Analizzati tutti i costi e tutte le entrate relative alla realizzazione dell’evento

Ribera: Pizza Fest, Pace presenta il consuntivo
Si è svolta questa mattina, presso la Sala dei Sindaci del Palazzo di Città, a Ribera, la conferenza stampa indetta per presentare il bilancio consuntivo della seconda edizione del Pizza Fest.

“Già prima che iniziasse la manifestazione
– ha affermato nuovamente il sindaco – avevamo comunicato che avremmo reso noto il resoconto economico dell’evento più importante dell’intera estate riberese e oggi lo facciamo alla presenza degli organi di informazione”. Attraverso il bilancio consuntivo sono stati analizzati tutti i costi e tutte le entrate relative alla realizzazione dell’evento. “Così come annunciato – ha dichiarato ancora il sindaco – oggi dimostriamo che la seconda edizione del Pizza Fest al Comune di Ribera non è costata neanche un euro, anzi ha prodotto un piccolo introito economico di circa 4.800 euro. Oltre, naturalmente, a tutti i benefici in fatto di immagine, sviluppo economico, visibilità, introiti diretti e indiretti per le attività commerciali, le attività di ristorazione e ricettive”.

Poi, alla presenza dei giornalisti, ha elencato tutti i costi e tutte le entrate, voce per voce, prima di aprire il dibattito. “E’ giusto sottolineare inoltre – ha aggiunto –  che la programmazione relativa al Pizza Fest stilata anche grazie alla collaborazione delle associazioni che vi hanno partecipato, ha permesso la realizzazione, anche queste a costo zero per il Comune, di altri tre eventi importanti dell’Estate Riberese 2011: la Sagra del Mare, il Fish & Fruit e il Seccagrandays. Quindi possiamo dire che, non solo il Pizza Fest, ma ben quattro eventi, i principali, al Comune non sono costati nulla”.

Infine, una parentesi anche sulla finalità di tali eventi: “Colgo l’occasione – ha concluso Pace – per ricordare la netta differenza tra feste ed eventi e che proprio grazie al turismo degli eventi alcune città hanno costruito le proprie fortune. L’obiettivo, non mi stancherò mai di dirlo, è quello di creare reddito, di valorizzare le seconde case, di sfruttare tutte le bellezze e le caratteristiche delle nostre località balneari per creare turismo ed incentivare l’economia basata sul turismo”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento