Servizio antincendio, saranno ottocento gli operatori al lavoro

Il via è stato dato da parte dell’ispettorato forestale di Agrigento

Alcuni dei lavoratori antincendio

Da lunedì 800 operatori per il servizio antincendio. Con il grande caldo che la fa padrone, sono stati attivati i lavoratori della provincia di Agrigento per il servizio antincendio della Regione Sicilia. Il via è stato dato da parte dell’ispettorato forestale di Agrigento, la richiesta di avviamento al lavoro per gli operatori del servizio Antincendio all’Ufficio Provinciale del lavoro di Agrigento.

Da lunedì prossimo i lavoratori 101sti e 151sti saranno avviati al lavoro in tutta la provincia. A darne notizia sono stati Gero Acquisto e Giuseppe Plicato. I due sindacalisti fanno sapere che "resta a oggi ancora insoluto un problema tecnico-finanziario sulla manutenzione mezzi. La Uila-Uil assieme alla Flai-Cgil e alla Fai-Cisl "solleciteranno il governo regionale a superare le difficoltà, e avviare la campagna antincendio in tempi ristretti, nell’interesse soprattutto del territorio per garantire un servizio essenziale e indispensabile per quanto concerne gli eventuali incendi che si potranno verificare. Infatti il termine dell’avviamento al lavoro prevede come data ultima giorno 15 giugno per l’espletamento effettivo del servizio, eventuali ritardi all’avviamento che determinerebbero incendi all’interno dei boschi, costringerà la UILA-UIL a costituirsi parte civile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento