Ospedale di Sciacca, la denuncia dei sindaci: "intollerabili e cronici disagi per gli utenti"

La lettera è stata inviata alla Regione siciliana dai primi cittadini dei comuni ricadenti nel bacino del Saccense e del Belicino

Il "GIovanni Paolo II"

"Per l'ospedale di Sciacca, classificato come Dea di primo livello, persistono delle criticità che determinano intollerabili e cronici disagi per gli utenti, costretti sempre di più all'intollerabile forzoso ricorso alle strutture private e al non meno preoccupante fenomeno della mobilità passiva e, addirittura, alla rinuncia alle cure".

A denunciarlo sono i sindaci del Saccense e del Belicino, i quali, come racconta l'edizione odierna del Giornale di Sicilia, hanno scritto al presidente della Regione Nello Musumeci e all'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza per chiedere interventi celeri in favore della struttura. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi lo stesso assessore Razza si era recato al "Giovanni Paolo II" per accertarsi personalmente delle condizioni del pronto soccorso della struttura e incontrare l'infermiere aggredito nei mesi scorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento