Burgio, "La nostra Expo" all'istituto "Roncalli": in streaming a Milano

Si tratta di un progetto il cui momento clou sarà un'esposizione che si svolgerà, il 29 maggio 2015, nella piazza della piccola frazione di Sant'Anna dove saranno presentati e illustrati i cibi più particolari, naturali e biologici dei territori. La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming presso il Padiglione Italia, Piazzetta Sicilia dellʼExpo Milano 2015 ad opera della Regione Sicilia

Expo Milano 2015 è un grande evento mondiale sotto il profilo culturale e scientifico ma anche educativo che affronta temi importanti come il cibo, l'uso sostenibile delle risorse, il diritto ad una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta.

«La scuola, in quanto agenzia educativa e formativa, non poteva esimersi dal promuovere al suo interno un ampio dibattito su questi temi», dice il dirigente Vito Ferrantelli.

In quest'ottica l'Istituto comprensivo "Roncalli" di Burgio, all'inizio dell'anno scolastico, ha redatto il progetto "La Nostra Expo 2015".

Si tratta di un progetto il cui momento clou sarà un'esposizione che si svolgerà, il 29 maggio 2015, nella stupenda piazza della piccola frazione di Sant'Anna dove saranno presentati e illustrati i cibi più particolari, naturali e biologici dei territori. La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming presso il Padiglione Italia, Piazzetta Sicilia dellʼExpo Milano 2015 ad opera della Regione Sicilia.

Il progetto, all'inizio dell'anno scolastico, è stato inviato all'Ambito Territoriale provinciale che lo ha fatto proprio e socializzato a tutte le scuole del I ciclo della provincia. Esso prevedeva anche la realizzazione di iniziative e azioni (realizzazione dell'orto a scuola, la merenda biologica e naturale, laboratori di cucina, la piramide alimentare, organizzazione di convegni sul tema del cibo, incontri con specialisti, ecc.) che si sono sviluppate nel corso dell'anno e hanno affrontato le importanti tematiche dell'Expo di Milano che, non v'è dubbio, sono di carattere universale e quindi interessano e investono tutto il mondo: da Tokio a Pechino, da New York a Sidney, da Milano a Sant'Anna.

L'obiettivo è anche quello di trattare i temi dell'Expo e realizzare delle attività scolastiche facendo ricorso a didattiche differenziate: dalle lezioni frontali ai lavori di gruppo, dalla risoluzione di problemi ai compiti di realtà, all'organizzazione di convegni i cui relatori e protagonisti saranno gli stessi alunni. Il progetto, come si accennava, prevede come momento conclusivo l'allestimento di un'expo sul cibo e sui prodotti tipici biologici presenti nel nostro territorio con la partecipazione delle scuole del I ciclo dei comuni della provincia di Agrigento. Nel progetto sono stati coinvolti oltre che gli alunni e i docenti anche le famiglie, gli enti locali e varie istituzioni del territorio.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Palazzo Licata, il Comune rinuncia al testamento

    • Incidenti stradali

      Scontro fra auto lungo la statale 640, due persone in ospedale

    • Cronaca

      Lotta al randagismo, quasi 200 mila euro per la cattura ed il ricovero

    • Licata

      Ambulanza senza assicurazione, scatta il sequestro e la multa

    I più letti della settimana

    • Un agrigentino protagonista del trono Over di "Uomini e donne"

    • "Si appropriò di 220 mila euro dei clienti", Procura chiede sospensione per direttore Poste

    • Tangenti all'Agenzia delle Entrate, 24 imputati davanti al gup

    • "Prima si fa toccare, poi costringe l'anziano a pagare", condannata una donna

    • Scontro fra auto e moto, un giovane ferito: elevata multa da 5 mila euro

    • Non riescono a rintracciarlo da giorni e chiamano i pompieri: anziano trovato morto

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento