"Niente stipendi da due mesi", i netturbini di Naro proclamano 2 giorni di sciopero

L'azienda continua a non pagare, e lo fa perché l'amministrazione è inadempiente, nonostante lunedì 8 ci sia già stata una prima astensione dal lavoro

L'azienda non paga gli operatori ecologici perché non riceve perché non riceve le spettanze dall'amministrazione comunale. I netturbini non hanno ancora incassato le mensilità di febbraio e marzo e non sono state versate loro le quote del Tfr. La Cgil ha proclamato altri due giorni di sciopero. A Naro, i netturbini incroceranno le braccia venerdì e sabato, 3 e 4 maggio. 

Ad annunciarlo è stato il segretario generale della Funzione pubblica della Cgil di Agrigento, Enzo Iacono. "Nonostante lunedì 8 aprile si sia tenuto uno sciopero dei lavoratori dei servizi igiene ambientale - ha spiegato il rappresentante sindacale - l’azienda non ha pagato i lavoratori in quanto non riceve il pagamento da parte dell’amministrazione comunale. Oltre al mancato pagamento degli stipendi dei mesi di febbraio e marzo - spiega il sindacalista Enzo Iacono - non sono state versate le quote del Tfr nei rispettivi fondi. Per queste ragioni - conclude il segretario generale della Funzione pubblica Cgil, Enzo Iacono, - siamo costretti allo sciopero di due giorni  dei lavoratori dei servizi igiene ambientale del Comune di Naro".
 

Potrebbe interessarti

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

  • La birra come prodotto di bellezza

  • I centrotavola più originali per le vostre cene

  • Nuotare fa bene a corpo, mente e anima

I più letti della settimana

  • Incidente ad Alessandria, perde controllo della moto di ritorno dal mare: morto geometra

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • "Mi ha minacciata e violentata": donna denuncia bracciante agricolo

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento