Mandorlo in Fiore, Sodano (M5S): "La sfilata passi anche da via Manzoni"

Il deputato nazionale incalza: "Ingiusto tagliare fuori zone popolose della città, si ripristini il percorso originale dell'evento"

Una delle precedenti edizioni del Mandorlo in Fiore

"Essendo state superate le questioni che avevano escluso anche la via Atena dal passaggio delle sfilate, ritengo utile e doveroso il ripristino del passaggio di almeno una delle due sfilate da via Manzoni e via Callicratide. Non si possono privare le famiglie e gli esercenti di questa tradizione che ha reso speciali così tanti momenti della nostra vita".

Carlisi: "Firetto è la causa del progressivo decadimento del Mandorlo e della città"

Il deputato del Movimento 5 Stelle Michele Sodano interviene dopo la notizia del ripristino della sfilata in via Atenea chiedendo il ripristino del percorso originario della "fiaccolata dell'amicizia" e della sfilata conclusiva della domenica. 

Spataro: "Intervenire immediatamente per ripristinare il legame con le zone a valle di Agrigento"

"I miei primi ricordi - racconta - risalgono ai colorati momenti del Mandorlo in Fiore; le immagini scolpite nella mia memoria, le più gioiose, mi riportano a quando con i genitori, i nonni, gli zii e i cugini scendevamo in strada, dall’appartamento affacciato alla Via Callicratide in cui sono cresciuto. 'Stanno arrivando, stanno arrivando' passava la parola tra i vicini di casa, “sono arrivati alla stazione” e in fretta ci si dirigeva verso le scale per occupare una buona posizione in strada. Nessuno escluso, ricordo tutti i condomini del palazzo in festa che, in quell’unico appuntamento annuale, si incontravano per assistere alla fiaccolata del mercoledì e alla sfilata del Mandorlo in Fiore della domenica mattina. C’era grande curiosità, l’esultanza nel vedere gruppi sempre nuovi provenienti da ogni parte del mondo, i saluti, la musica e i balletti tradizionali, una vera festa. Un rito che, per 70 anni - continua -, ha regalato alle famiglie di Agrigento un momento di cultura, di divertimento e di socializzazione, non solo nelle vie centrali, ma anche in quelle più popolose, e purtroppo dimenticate. Adesso che sono cresciuto capisco anche quanto questo evento fosse importante per i commercianti che vedevano le loro vie vive come non mai, un’occasione per lavorare di più. Perché porre fine a tutto ciò?  Non è giusto - conclude - riservare trattamenti diversi ai nostri quartieri, al contrario è compito del buon amministratore dare più opportunità a chi ne ha meno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento