"Viola la sorveglianza speciale e va ad ubriacarsi": arrestato 27enne

Per effetto delle prescrizioni della misura di prevenzione, il giovane non avrebbe potuto allontanarsi dalla sua abitazione

A casa non c'era. E invece avrebbe dovuto restarci - per effetto della sorveglianza speciale - dalle ore 20 alle 6. E' stato individuato, dai poliziotti delle Volanti del commissariato di Licata, lungo le strade della città ed era in evidente stato d'ebbrezza. E' stato portato al pronto soccorso dell'ospedale "San Giacomo d'Altopasso" e poi, in commisariato, è stato arrestato per le violazioni alle prescrizioni della misura di prevenzione della sorveglianza speciale. 

Ad essere posto ai domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida, è stato S. D., 27 anni, disoccupato. Tutto è accaduto nella serata di ieri. I poliziotti erano andati, come fanno sistematicamente, nella sua abitazione per accertare la presenza del giovane in casa. Ma appunto non c'era ed è stato poi trovato, sempre dai poliziotti delle Volanti del commissariato, per le strade del centro.  



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento