"Spaccio di cocaina ed estorsione", il Pm chiede 7 anni di reclusione per un giovane

La difesa del trentenne ha invece chiesto l'assoluzione. La sentenza del tribunale di Agrigento è prevista per il 24 giugno

(foto ARCHIVIO)

Il pubblico ministero Sara Varazi ha chiesto la condanna a 7 anni di reclusione per Calogero Scrimali, 30 anni, di Licata. L'imputato, rappresentato e difeso dall'avvocato Daniele Re, è accusato, in concorso, di detenzione di sostanze stupefacenti - cocaina, nello specifico, - ai fini di spaccio. Ma è accusato anche di estorsione: avrebbe minacciato "di distruggere un ristorante e di fare del male ad una persona se non gli avesse consegnato la somma di due mila euro". I fatti di cui è accusato il licatese - stando all'inchiesta della Procura della Repubblica - si sarebbero verificati fra Licata e Catania tra giugno e settembre del 2011.  

La difesa del trentenne di Licata, l'avvocato Daniele Re, ha invece chiesto l'assoluzione. La sentenza del tribunale di Agrigento è prevista per il 24 giugno. 

La posizione di un altro indagato: un quarantenne era stata invece stralciata. 

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

  • Come proteggere le nostre case dalle zanzare con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

  • Auto travolge un ciclista, 51enne muore dopo l'incidente sulla statale Licata-Ravanusa

  • Si sfonda il tetto e il muratore precipita, grave trauma cranico: la prognosi sulla vita è riservata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento