"Cattivo operato dei medici", il tribunale rigetta istanza di risarcimento danni

Ad essere chiamata in giudizio, per l'assistenza e le cure prestate dai sanitari del "San Giacomo d'Altopasso", era stata l'azienda sanitaria provinciale

Il tribunale di Agrigento - presieduto dal giudice Lo Presti Seminerio - ha rigettato la richiesta di risarcimento danni avanzata nei confronti dei sanitari dell'ospedale San Giacomo d'Altopasso di Licata per assenza di responsabilità medica.

L'azienda sanitaria provinciale di Agrigento era stata chiamata in giudizio da un cittadino che, a seguito di caduta accidentale, era stato sottoposto a diversi accertamenti diagnostici  dai sanitari del "San Giacomo d'Altopasso" di Licata al termine dei quali gli veniva effettuata ingessatura dell'arto infortunato. Il cittadino deduceva in giudizio che, a causa del cattivo operato dei sanitari dell'ospedale di Licata, a seguito dei forti dolori accusati, veniva ulteriormente sottoposto ad intervento chirurgico in un'altra struttura sanitaria, lamentando diversi postumi.

All'esito dell'struttoria, il giudice del tribunale di Agrigento, valutata la perizia del Ctu, oltre agli scritti difensivi posti a difesa dell'Asp di Agrigento - che è stata difesa e rappresentata dall'avvocato Eduardo Cirino - decideva per il rigetto della richiesta di risarcimento dei danni poiché non veniva riscontrata alcuna riconducibilità con la responsabilità professionale dei sanitari che effettuarono gli accertamenti diagnostici e i primi interventi medici.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento