Il processo alla "cricca", i condannati dovranno risarcire Comune e Legambiente

Per l'ex sindaco De Rubeis, l'ex dirigente dell'Utc Gabriele e il responsabile del Suap Giancone è stata decisa anche una provvisionale

Giuseppe Gabriele e, alle spalle, Gioacchino Giancone

I cinque imputati condannati dovranno anche risarcire il Comune di Lampedusa e Legambiente oltre ad alcuni privati che sarebbero stati danneggiati dalle loro speculazioni illegali. Gabriele, Giancone e De Rubeis, in particolare, dovranno pagare una provvisionale, vale a dire un anticipo del risarcimento, subito esecutivo, di 50 mila euro al Comune che è stato rappresentato dall’avvocato Daniela Ciancimino.

Scontato che i difensori degli imputati condannati (fra gli altri gli avvocati Silvio Miceli, Ignazio Valenza, Giuseppe Lauricella, Enzo Caponnetto e Alessandro Marchica) preparino già la prossima mossa, vale a dire il ricorso alla Corte di appello. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento