La poetessa Mira incontra i ragazzi del "Rodari"

A conclusione di un percorso durato alcuni mesi, durante il quale gli alunni hanno letto e analizzato alcune fiabe, scritte dalla poetessa siculianese, era stato previsto un incontro con la stessa autrice

La poetessa e scrittrice siculianese Giuseppina Mira, nell'ambito del progetto culturale "Incontri con l'autore", ha avuto un confronto con alcuni ragazzi della scuola elementare Gianni Rodari di Raffadali. Il progetto della scuola raffadalese, diretta dalla dottoressa Maria Savarino, era riservato solo ad alcune classi. A conclusione di un percorso durato alcuni mesi, durante il quale gli alunni hanno letto e analizzato alcune fiabe, scritte dalla poetessa siculianese, era stato previsto un incontro con la stessa autrice. I ragazzi del Rodari, visibilmente emozionati di trovarsi davanti all'autrice dei loro racconti, hanno seguito con molto interesse le varie fasi dell'incontro, rivolgendo diverse domande alla poetessa, per cercare di soddisfare le loro curiosità. Anche la professoressa Mira è rimasta favorevolmente impressionata dalla maturità e dall'equilibrio dimostrato dai ragazzi e ha risposto con gioia alle domande a lei rivolte.

"Un'esperienza fantastica e da ripetere - hanno detto all'unisono la poetessa Mira e la dirigente Savarino (vecchie compagne di liceo) - che ci ha arricchito parecchio, sia noi, sia i ragazzi, e che senza dubbio riproporremo negli anni futuri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento