Falsi invalidi e legge 104, indagati due insegnanti di Sciacca

I due erano sottoposti alle indagini svolte dagli inquirenti nell'ambito dell'inchiesta sui falsi invalidi e sul fenomeno dell'utilizzo della legge "104" senza i requisiti di legge, nonché sull'assenteismo ingiustificato dal posto di lavoro

La Procura della Repubblica di Sciacca ha notificato l'avviso di conclusione delle indagini preliminari a M.C. e V.G., entrambi insegnanti in servizio all'istituto scolastico "Mariano Rossi" di Sciacca.

I due erano sottoposti alle indagini svolte dagli inquirenti nell'ambito dell'inchiesta sui falsi invalidi e sul fenomeno dell'utilizzo della legge "104" senza i requisiti di legge, nonché sull'assenteismo ingiustificato dal posto di lavoro.

M.C. è accusato per aver usufruito illecitamente dei permessi della legge 104. V.G., invece, è accusato di essersi assentato dal luogo di lavoro producendo un certificato medico in cui falsamente veniva attestata l’esistenza di una patologia in realtà inesistente.

Le indagini sono state svolte dall'aliquota carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica di Sciacca. Ora gli indagati, prima della decisione sulla richiesta di rinvio a giudizio, potranno produrre entro venti giorni una memoria difensiva o chiedere di essere interrogati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento