"Due conti in tasca" alla Giunta Firetto, ecco quanto guadagnano gli amministratori agrigentini

Dopo "gettonopoli" e le sollevazioni popolari che ne sono conseguite, tiene banco la vicenda legata alle indennità di carica della Giunta Firetto di cui non si conosce, almeno fino ad oggi, un dato ufficiale o, per meglio dire, ufficializzato dallo stesso Ente. E' stato, invece, divulgato un prospetto che riassume le cifre relative a sindaco ed assessori, che comprende anche il presidente del Consiglio

Dopo "gettonopoli" e le sollevazioni popolari che ne sono conseguite, tiene banco la vicenda legata alle indennità di carica della Giunta Firetto di cui non si conosceva, almeno fino ad oggi, un dato ufficiale o, per meglio dire, ufficializzato dallo stesso Ente.

In tanti, soprattutto movimenti civici e consiglieri del M5s, si sono interessati della vicenda chiedendo venisse indicato sul sito istituzionale, come trasparenza imporrebbe, l'importo che mensilmente viene corrisposto a ciascun amministratore.

Fino ad oggi le richieste sono rimaste "lettera morta". Mentre è stato divulgato un prospetto che riassume le cifre relative a sindaco ed assessori, che comprende anche il presidente del Consiglio Daniela Catalano.

Dallo schema che sta facendo il giro della rete si rileverebbe come venga percepita, dal 3 giugno scorso, una indennità (al lordo) pari al 100 per cento (quindi 3664,68 euro) dall'assessore Biondi e dal presidente Catalano. Per sindaco e vicesindaco, Lillo Firetto ed Elisa Virone, si tratta rispettivamente di 5.638 euro circa e 4228,50 euro circa.

Mentre l'indennità dallo stesso schema risulta decurtata del 50per cento per gli assessori Giovanni Amico, Domenico Fontana, Francesco Miccichè e Gerlando Riolo. Questo perchè chi è "beneficiario" di un rapporto di lavoro e si mette in aspettativa, è disoccupato o libero professionista ha diritto all'intero "compenso", mentre chi è già dipendente prende la metà. Fermo restando il "rimborso" di circa 200 euro lordi che verrebbe riconosciuto al datore di lavoro per ogni giorno di assenza dovuta ad impegni di natura amministrativa o istituzionale che dir si voglia.

Sui social intanto imperversa la discussione sulla vicenda legata ai "compensi", sull'assenza di decurtazione ("Zambuto e la sua Giunta prendevano il 30% in meno", si legge in molti post), e sull'opportunità o meno di "tagliare" per stornare le somme in favore di capitoli di bilancio destinati a fini sociali.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: una persona in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • Bimba di 9 anni muore per aneurisma cerebrale, atto d'amore dei genitori: donati gli organi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento