Lascia il mozzicone sul posacenere e divampa l'incendio: illesi due fratelli

Nessun dubbio, chiaramente, sulla natura accidentale dell’incendio che ha creato danni – anche pesanti – all’interno della stanza dove è divampato

(foto ARCHIVIO)

Che fumare faccia male – alla salute e al portafogli – è risaputo. Ma un mozzicone di sigaretta può fare anche altri danni. Così come è accaduto in un’abitazione di via Turati, a Ravanusa, dove vivono due fratelli: un pensionato e un bracciante agricolo. In quella casa, a causa di una sigaretta lasciata malamente nel posacenere, è divampato un incendio. Inevitabile, naturalmente, il momento di panico e di trambusto. Sono intervenuti, sul posto, anche i carabinieri della stazione cittadina, coordinati dal comando compagnia di Licata.

Le fiamme sono state ben presto spente e nessuno dei due fratelli, per fortuna, è rimasto intossicato, né ferito.

Nessun dubbio, chiaramente, sulla natura accidentale dell’incendio che ha creato danni – anche pesanti – all’interno della stanza dove è divampato. Stando a quanto è stato accertato e ricostruito ieri dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento, uno dei due fratelli ravanusani avrebbe lasciato - forse in malo modo o ancora parzialmente accesa – una sigaretta nel posacenere. Mozzicone che dovrebbe essere caduto sull’attiguo divano, innescando, di fatto, le fiamme. Un incendio che forse non è stato immediatamente visto, tant’è che le fiamme si sono propagate. Poi, però, naturalmente, fumo e fuoco hanno richiamato l’attenzione e quindi ci si è prodigati per avere la meglio – senza che si estendesse ulteriormente - sul rogo. In via Turati sono accorsi, appunto, anche i carabinieri della stazione di Ravanusa. Militari dell’Arma che, in primissima battuta, si sono sincerati sulle condizioni di salute dei due fratelli, residenti nell’abitazione. Appurato che né il pensionato, né il bracciante agricolo avessero bisogno di cure sanitarie, i carabinieri hanno – con un sopralluogo – constatato la natura accidentale dell’evento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento