Docenti dell'Erasmus provenienti da cinque paesi europei ricevuti dal sindaco

Giuseppina Gugliotta dell'istituto Federico II° di Enna ha spiegato come la città stia attraversando un particolare momento di rinascita culturale

Il sindaco riceve i docenti Erasmus

Una delegazione di docenti dell'Erasmus proveniente da cinque paesi europei, Italia, Polonia, Portogallo, Ungheria, Cipro, composta da 28 persone, in visita alla città dei templi è stata ricevuta questa mattina dal sindaco Lillo Firetto al teatro Luigi Pirandello. La delegazione si è poi recata in visita, accompagnata dall'assessore Beniamino Biondi presso l'ex Collegio dei Filippini e al complesso monumentale di Santo Spirito.

Il sindaco Firetto nell'incontro avuto con la delegazione, guidata dalla preside Giuseppina Gugliotta dell'istituto Federico II° di Enna, ha spiegato ai docenti esteri come la città stia attraversando un particolare momento di rinascita culturale proiettandosi verso il 2020 anno in cui si celebreranno i 2600 anni dalla sua fondazione. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rischi eliminati, riaperta per intero la statale Agrigento-Palermo

  • Cronaca

    E' annegato cercando di raggiungere il peschereccio che stava salvando i connazionali, due fermi

  • Cronaca

    Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Canicatti

    Perde il controllo del furgoncino, setto nasale rotto per un 35enne

I più letti della settimana

  • Temporali e forte vento, si temono nuove esondazioni: è allerta "arancione"

  • Carne e pasta fresca in cattivo stato, scatta il sequestro in un ristorante

  • "Ho perso il telefonino e mio padre mi ha dato pugni e calci", racconto choc di un bimbo di 5 anni

  • L'incubo statale Agrigento-Palermo: ecco dove resta chiusa e tutte le deviazioni

  • Commerciante agrigentino sommerso dai debiti, applicata la legge "salva suicidi"

  • Pericolo caduta massi sulla strada, chiusa la statale "Delle Solfare"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento