Accuse sessiste alla rivale politica, a processo ex candidato sindaco

I fatti risalgono alla campagna elettorale per le Regionali, al centro delle offese ci sarebbe il segretario cittadino del Pd e assessore Giovanna Iacono

Una veduta del tribunale di Agrigento

Avrebbe rivolto epiteti sessisti ad un'avversaria politica, a processo per diffamazione ex candidato sindaco di Santa Elisabetta.

Il prossimo 5 novembre Antonio Salvatore Gaziano, funzionario della Regione, soggetto vicino all'area di centrodestra e già consigliere comunale del suo paese, dovrà comparire davanti al giudice per rispondere dell'accusa di diffamazione aggravata a mezzo stampa nei confronti di Giovanna Iacono, segretario del Pd e attuale assessore della giunta in carica.

I fatti risalgono alla scorsa campagna elettorale per le Regionali, quando Iacono pubblicò sui social un post critico nei confronti di un non meglio identificato soggetto che aveva affittato un locale di sua proprietà prima al Movimento 5 Stelle e poi alle liste di Nello Musumeci. La prova, a suo parere, di un presunto trasformismo politico. Gaziano si rivide in quello scritto e reagì con un lungo post sulla propria pagina nel quale utilizzava - sempre senza citare direttamente nessuno - parole molto forti nel replicare alla questione del comitato elettorale. Molte delle offese avevano matrice sessuale ed erano chiaramente rivolte ad una donna accusata di essere come una "cagna in calore".

La vicenda suscitò indignazione da parte del Pd provinciale e locale, oltre che della stessa amministrazione, e adesso giungerà direttamente nelle aule di giustizia per volontà della Procura della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento