Maxi decreto ingiuntivo per il Comune, il tribunale blocca tutto

Un professionista aveva chiesto il pagamento di oltre 136mila euro per dei lavori svolti in passato

Il Comune di Castrofilippo

Il Tribunale "salva" il Comune di Castrofilippo da un "mega" decreto ingiuntivo. Il giudice, infatit, a revocato un provvedimento proposto da un professionista di Canicattì per il pagamento di alcuni lavori progettuali relativi alla realizzazione di un edificio pubblico.

Il Comune di Castrofilippo, assistito dall'avvocato Luigi Fazio Gelata, ha proposto opposizione alla richiesta di pagamento del professionista, eccependo oltre all'inesistenza della pretesa creditoria, anche il difetto di competenza del Tribunale di Agrigento.  In particolare, accogliendo l'eccezione di arbitrato avanzata del legale, il giudice ritenendo valida la clausola arbitrale contenuta del disciplinare di incarico che devolveva ogni controversia ad un Collegio arbitrale, ha disposto l'immediata revoca del decreto ingiuntivo per l'importo di ben 136mila euro e ha condannato il professionista a pagare le spese legali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento