Maxi decreto ingiuntivo per il Comune, il tribunale blocca tutto

Un professionista aveva chiesto il pagamento di oltre 136mila euro per dei lavori svolti in passato

Il Comune di Castrofilippo

Il Tribunale "salva" il Comune di Castrofilippo da un "mega" decreto ingiuntivo. Il giudice, infatit, a revocato un provvedimento proposto da un professionista di Canicattì per il pagamento di alcuni lavori progettuali relativi alla realizzazione di un edificio pubblico.

Il Comune di Castrofilippo, assistito dall'avvocato Luigi Fazio Gelata, ha proposto opposizione alla richiesta di pagamento del professionista, eccependo oltre all'inesistenza della pretesa creditoria, anche il difetto di competenza del Tribunale di Agrigento.  In particolare, accogliendo l'eccezione di arbitrato avanzata del legale, il giudice ritenendo valida la clausola arbitrale contenuta del disciplinare di incarico che devolveva ogni controversia ad un Collegio arbitrale, ha disposto l'immediata revoca del decreto ingiuntivo per l'importo di ben 136mila euro e ha condannato il professionista a pagare le spese legali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento