Cupa, ci siamo: conto alla rovescia per l'insediamento di Armao

Dopo la prima riunione del Cda, il neo presidente incontrerà gli impiegati del consorzio, dell'Unipa, dell'Ersu, i docenti, i sindacati e le associazioni

Gaetano Armao

Gaetano Armao, nuovo presidente del consorzio universitario di Agrigento, si insedierà domani a mezzogiorno. Dopo la prima riunione del Cda, Armao incontrerà gli impiegati del consorzio, dell'Unipa, dell'Ersu, i docenti, i sindacati e le associazioni studentesche. Un tour de force iniziale per testare quali sono le reali condizioni, e gli umori, del consorzio. È arrivato il momento per il neo presidente e per il Cda - che è composto dal vice presidente riconfermato Giovanni Di Maida, Paolo Minacori e Giovanni Vaccaro - di mettersi al lavoro per programmare il futuro del polo universitario.   

La Regione deve nominare un proprio componente all'interno del Cda. E, negli scorsi giorni, era già circolato - quale indiscrezione - il nome di Santino Lo Presti, dirigente scolastico e presidente regionale della Lega Sicula di calcio. 

"Dopo l'azione di risanamento compiuta - ha spiegato il neo presidente Gaetano Armao - occorre, adesso, puntare al rilancio dell'offerta culturale e formativa che dia concreta prospettiva di occupazione ai giovani. Nei prossimi giorni presenterò il piano di sviluppo formativo del polo universitario ed il relativo fabbisogno finanziario, facendo appello a tutte le istituzioni e alle forze imprenditoriali del territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento