Denunciata per aver investito un pedone: aveva anche l'auto senza assicurazione

Nei guai una ventenne canicattinese: è stata individuata dai poliziotti del locale commissariato grazie alla collaborazione dei cittadini

(foto ARCHIVIO)

Ha investito un pedone e non lo ha soccorso: i poliziotti del Commissariato di Canicattì denunciano una ventenne. I fatti sono avvenuti a maggio, quando lo stesso pedone presentò denuncia agli agenti raccondando di essere stato travolto da un'autovettura il cui conducente, una donna, dopo essersi fermata e addirittura scesa dal mezzo, era risalita immediatamente sullo stesso ed era ripartira come se nulla fosse accaduto.

Il ferito è invece rimasto a terra dolorante ed è stato soccorso da un cittadino che si è fatto carico anche di trasportato in ambulanza in ospedale, dove i medici gli hanno riscontrato numerose lesioni agli arti inferiori guaribili in 20 giorni di prognosi e curavano il giovane sfortunato. A seguito della denuncia il personale del Commissariato iniziò le indagini, ascoltando numerosi testimoni presenti sul luogo le cui indicazioni hanno consentito di accettare quanto accaduto ed individuare l'indagata, che peraltro ammetteva gli addebiti. I poliziotti hanno potuto accertare anche che l'autovettura era priva di assicurazione, così alle accuse di omissione di soccorso e lesioni personali colpose, si sono aggiunte le contestazioni amministrative e il sequestro del veicolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento