"Rivende l'autoradio rubato", denunciato un romeno di 20 anni

Secondo quanto è stato accertato dalla polizia, l'apparecchiatura, per poche decine di euro, era stata rivenduta ad un giovane canicattinese

"Tradito" dall'autoradio che aveva venduto per poche decine di euro. Un ventenne romeno è stato denunciato alla Procura di Agrigento, dai poliziotti del commissariato di Canicattì. Dovrà, adesso, rispondere dell'ipotesi di reato di ricettazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scorso giugno, una ragazza di Canicattì ha denunciato il furto di diversi oggetti lasciati all'interno della sua autovettura, regolarmente parcheggiata in una centrale via. Dopo qualche giorno, i poliziotti - sviluppando le indagini - hanno appreso che uno degli oggetti rubati: l'autoradio era stato venduto, per poche decine di euro, dal ventenne romeno ad un giovane canicattinese. Gli agenti del commissariato di Canicattì sono riusciti a risalire al giovane acquirente al quale è stato sequestrato l'autoradio, poi restituito alla parte offesa. Il ragazzo romeno è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento