Lotta alle deiezioni canine, il cartello choc: "Se non raccogli, la cacca sei tu"

Il manifesto, al momento diffuso sui social dal Comune, mira a sollecitare i padroni di cani a non lasciare per terra le feci

Il manifesto promosso dal Comune

Lotta all'abbandono delle deiezioni canine, il Comune di Santo Stefano Quisquina punta su una campagna di sensibilizzazione "shock". Infatti, da ieri, sui canali social dell'ente (attivo su Facebook e anche su Telegram) è comparsa la foto di un manifesto che non è chiaro se sarà anche affisso sulle pareti della città. Il contenuto è inequivocabile. Al centro, un disegno stilizzato e "fumettoso" di una "cacca" e intorno il messaggio: "Se mi abbandoni per strada, la caca sei tu. Campagna virale contro l'abbandono degli escrementi canini".

Una iniziativa che farà discutere e che forse ha anche suscitato un po' di sana ilarità ma che è solo la manifestazione più curiosa di un problema che riguarda moltissimi comuni. Nonostante l'abbandono per strada delle deiezioni dei cani privati sia non solo un reato da codice penale (articolo 639, "Deturpamento e imbrattamento di cose altrui") e nonostante molte amministrazioni comunali abbiano emesso ordinanze ad hoc per contrastare il fenomeno, i cittadini continuano a non aver rispetto per gli altri e, ogni volta che il proprio cane durante la passeggiata giornaliera defeca su strade o marciapiedi non raccolgono tutto mediante l'apposito sacchettino. Che le offese, adesso, sblocchino la situazione?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: una persona in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • Bimba di 9 anni muore per aneurisma cerebrale, atto d'amore dei genitori: donati gli organi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento