Cani, torna l'incubo avvelenamenti: occhi puntati su un'esca "sospetta"

E' stata ritrovata accanto ad una carcassa: la paura degli animalisti è che si sia tornati ad uccidere

(foto ARCHIVIO)

A Sciacca torna l'ombra degli avvelenamenti a danno dai cani randagi. Lo racconta l'edizione odierna del Giornale di Sicilia.Nei giorni scorsi, infatti, sarebbe stata ritrovata una nuova carcassa nei pressi della quale sarebbe stata individuata un'esca sospetta che è oggi al vaglio dell'Istituto zooprofilattico di Palermo che dovrà verificare la presenza di veleni.

Intanto nella galassia animalista si è diffuso l'allarme per una nuova recludescenza del fenomeno che nel recentissimo passato ha portato alla morte di decine di cani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento