"Ragazzina di dodici anni violentata dai giostrai", un perito rumeno per trascrivere i dialoghi

E' stato nominato dal giudice che dovrà decidere se sentire in aula la presunta vittima degli abusi

Un perito in lingua rumena per tradurre in italiano e trascrivere quattro conversazioni fra gli imputati ritenute decisive per comprendere la vicenda. È stato nominato ieri dal giudice dell’udienza preliminare Stefano Zammuto che, dopo il deposito di tutte le trascrizioni, dovrà stabilire se ascoltare la ragazzina, presunta vittima di abusi.

È ripreso ieri mattina il procedimento a carico di quattro uomini accusati di avere abusato della bimba, all'epoca dodicenne, in occasione dei giorni successivi alla festa della Madonna di Fatima dove era stato allestito un luna park in cui alcuni di loro lavoravano. Si tratta di Bogdan Petru Corcoz, 22 anni, di origini rumene e residente ad Aragona; Vasile Lucian Isache, 25 anni, anche lui residente ad Aragona e nato in Romania; Costantin Cosmin Babiuc Pavel, 24 anni, rumeno e Riccardo Fonte, 60 anni, di Caltanissetta. Sono accusati di violenza sessuale di gruppo aggravata ai danni di una ragazzina che, all’epoca dei fatti, il 13 maggio del 2015, doveva ancora compiere dodici anni.

La ragazza, che si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Daniela Posante e potrà chiedere il risarcimento dei danni in caso di condanna, ha raccontato di essere stata trascinata con violenza in un vicolo dove sarebbe stata costretta ad abbassarsi i pantaloni subendo violenza, a turno, dai quattro imputati, alcuni dei quali si sarebbero trovati ad Aragona perché gestivano delle giostre del luna park. L’aggressione sarebbe avvenuta una sera in cui la ragazzina era uscita proprio per andare alle giostre insieme ad alcune amiche. Il gruppo di giovani di origini straniere e il sessantenne l’avrebbero avvicinata e costretta ad andare nel vicolo dove si sarebbero consumati gli abusi sessuali. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento