Valle dei templi, l'ex tronista seduto sulla statua di Icaro: è bufera sul web

Sul "banco degli imputati" è finito Andrea Damante, ex "Uomini e donne" che è stato anche l'ospite speciale di uno dei locali principali della provincia

Andrea Damante (Foto Instagram)

E’ stato lo special guest di una serata di musica nell’Agrigentino, poi ha scelto di visitare la Valle dei Templi. Lui è Andrea Damante. L’ex tronista e concorrente del Grande Fratello, negli anni è anche diventato un rinomato deejay.

Damante, ha voluto toccare con mano le bellezze del Parco archeologico, realizzando anche degli scatti fotografici. Andrea Damante, però, è stato bersagliato da commenti negativi.

Si, perché, l’ex tronista non ha soltanto realizzato delle foto ma ha scelto di sedersi sopra la statua di Icaro. Il gesto ha mandato su tutte le furie diversi suoi seguaci.

“Non hai rispetto”, hanno scritto sotto la foto pubblicata da Andrea Damante.“Sei viziato, scendi da lì”. Nessuna replica da parte dell’ex “Uomini e donne”, ma molti followers non hanno per nulla gradito il gesto. La foto di Damante non è passata, di certo, inosservata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento