Buche e dissesti a Maddalusa, via Vittorini off-limits a moto e bici

Per prevenire incidenti stradali e poi eventuali richieste di risarcimento danni, la prima scelta è stata quella di abbassare drasticamente il limite di velocità portandolo a 10 chilometri orari

(foto ARCHIVIO)

Non soltanto il limite massimo di velocità (se così si può chiamare) fissato a 10 chilometri orari, ma anche – forse inevitabilmente – il divieto di transito a tutti i veicoli a due ruote. Via Elio Vittorini, a Maddalusa, torna ad essere lo specchio – dopo un periodo in cui s’era tentato di fronteggiare buche e dissesti stradali – di una circolazione stradale, spesso, difficile ad Agrigento.

Proprio a causa delle buche e dei dissesti stradali, per la via Elio Vittorini, l’unica scelta possibile – per i tecnici e l'amministrazione comunale, per prevenire incidenti stradali e poi eventuali richieste di risarcimento danni, - è stata quella prima di abbassare drasticamente il limite di velocità, portandolo a 10 chilometri orari, e poi di integrare l’ordinanza con il divieto di transito a tutti i mezzi a due ruote. A firmare l'ordinanza prima e l’integrazione (quella del divieto di transito ai mezzi a due ruote) dopo è stato il comandante della polizia municipale Gaetano Di Giovanni. La richiesta era arrivata al comando dei vigili urbani al sesto settore - Infrastrutture - di palazzo dei Giganti. 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande vecchio della letteratura

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento