Droga, la maxi inchiesta Creme Caramel: processo azzerato per trenta imputati

Il procedimento, per esigenze legate al ruolo, è stato trasferito ad un'altra sezione a distanza di mesi dai rinvii a giudizio

Tre mesi dopo i rinvii a giudizio, si riparte da capo e davanti all’altra sezione penale, quella presieduta da Alfonso Malato che, comunque, non potrà trattare il procedimento avendo già emesso un provvedimento nella fase cautelare. Il processo scaturito dall’inchiesta antidroga chiamata “Creme caramel”, arrivato alle battute iniziali davanti al collegio presieduto da Wilma Angela Mazzara, ieri mattina è stato azzerato e rinviato, all’11 luglio.

Ecco l’elenco degli imputati: Stefano Albanese, 40 anni di Porto Empedocle; Giuseppe Angarussa, 35 anni, di Porto Empedocle; James Burgio, 26 anni, di Porto Empedocle; Antonino Caruana, 24 anni, di Realmonte; Dario Cavaleri, 25 anni, di Aragona; Paolo Ceraulo, 40 anni, di Porto Empedocle; Calogero Colombo, 30 anni, di Porto Empedocle; Federico Salvatore Fiorica, 31 anni, di Realmonte; Giuseppe Gagliano, 39 anni, di Montallegro; Francesco Marco Guarraci, 28 anni, di Realmonte; Daniele La Marca, 25 anni, di Realmonte; Francesco Lo Bello, 24 anni, di Realmonte; Alessandro Iacono, 27 anni, di Realmonte; Gianluca Iacono, 28 anni, di Realmonte; Luigi Luparello, 28 anni, di Realmonte; Gino Mendola, 29 anni, di Cattolica Eraclea; Aymen Merdassi, 33 anni, di Porto Empedocle; Giuseppe Messina, 32 anni, di Agrigento; Antonino Monachino, 29 anni, di Realmonte; Salvatore Noto, 27 anni, di Realmonte; Federica Patti, 33 anni, di Porto Empedocle; Samuele Principato, 32 anni, di Agrigento; Luigi Pulsiano, 24 anni, di Porto Empedocle; Elena Puma, 27 anni, di Grotte; Giuseppe Romeo, 26 anni, di Porto Empedocle; Vincenzo Sardo Catalano, 25 anni, di Realmonte; Filippo Vella, 26 anni, di Realmonte; e Giuseppe Zambito, 56 anni, di Realmonte. L’inchiesta, svolta sul campo dai carabinieri, ipotizza un presunto traffico di droga – in prevalenza hashish e marijuana ma anche cocaina – che veniva spacciata fra Porto Empedocle e Realmonte.

Alessio Bonsignore, 21 anni, di Realmonte, durante l’udienza preliminare aveva scelto di essere giudicato con il rito abbreviato: il pm Emiliana Busto aveva chiesto la condanna a 2 anni e 8 mesi di reclusione e il gup Francesco Provenzano gliene ha inflitti sei. Salvatore Spalma, 29 anni, di Realmonte, invece, ha patteggiato quattro mesi di reclusione.

I difensori degli altri imputati (nel collegio anche gli avvocati Vincenza Gaziano, Antonino Gaziano, Gianluca Camilleri, Davide Santamaria, Davide Casà e Silvio Miceli) non hanno chiesto riti alternativi e il processo, dopo i rinvii a giudizio, è approdato in aula per il dibattimento.

L’indagine è nata quasi per caso, indagando su altre vicende di droga ed è stata alimentata da intercettazioni telefoniche e ambientali che avrebbero delineato il ruolo di un gruppo di persone ampiamente conosciute negli ambienti della criminalità spicciola. 

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento