"Sono pericolosi per la sicurezza pubblica", applicati 20 avvisi orali

I provvedimenti sono stati notificati 4 a Licata, 3 a Porto Empedocle, altrettanti a Sciacca, uno a Racalmuto, due a Ribera, due a Canicattì, altrettanti a Palma di Montechiaro, uno a Campobello di Licata, uno a Montallegro e un altro a Burgio

Venti avvisi orali sono stati firmati dal questore di Agrigento e applicati dalla divisione polizia Anticrimine a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica. Nello specifico, 4 sono stati applicati Licata, 3 a Porto Empedocle, altrettanti a Sciacca, uno a Racalmuto, due a Ribera, due a Canicattì, altrettanti a Palma di Montechiaro, uno a Campobello di Licata, uno a Montallegro e un altro a Burgio. Con questo genere di provvedimenti, il questore avvisa il destinatario "dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge". 

Gli avvisi orali - secondo quanto rende noto la Questura di Agrigento - sono stati applicati a: M. C., classe 1985, abitante a Racalmuto, già noto per violenza privata aggravata, inosservanza provvedimenti Autorità, minaccia e violazione di domicilio;  A. A., 40 anni di Licata, già noto per furto aggravato, invasione di edifici; V. G., 35 anni di Porto Empedocle, già noto alle forze dell'ordine per minaccia, guida senza patente, atti persecutori; I. Q. A.., classe 1971, abitante a Porto Empedocle, già noto per associazione per delinquere; G. G., 49 anni di Sciacca, già noto per ingiuria, minaccia, violenza privata, oltraggio a pubblico ufficiale; F. G., classe 1992, abitante a Licata, noto per minaccia, stupefacenti, porto di armi od oggetti atti ad offendere; R. F., classe 1986, di Ribera, noto per stupefacenti, violenza, minaccia, guida sotto l’influenza dell’alcool. Ed ancora, avvisi orali anche per: D. P., 51 anni di Sciacca, già noto per furto aggravato, porto di armi, stupefacenti; M. A., classe 1968, abitante a Ribera, noto per porto di armi, stupefacenti; M. C., classe 1989, abitante a Canicattì, noto per ricettazione, lesioni personali, rissa, furto aggravato, danneggiamento aggravato, ricettazione; P. F., 45 anni di Porto Empedocle, noto per calunnia, maltrattamenti in famiglia, minaccia, lesioni personali, danneggiamento; P. S., 35 anni di Montallegro, noto per furto, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minaccia; L. G., classe 1998, abitante aPalma di Montechiaro, noto per stupefacenti, ricettazione, furto con strappo; A. G., classe 1998, abitante aLicata, noto per lesioni personali aggravate, guida sotto l’influenza di alcool, stupefacenti; G. A., 42 anni di Licata, noto per porto abusivo di arma, furto aggravato. 

Avvisi orali anche per: A. R., classe 1986, abitante a Palma di Montechiaro, noto per stupefacenti, furto, truffa; C. M., classe 1998, abitante a Sciacca, noto alle forze dell'ordine per detenzione e spaccio di stupefacenti; A. R. I., classe 1994, abitante a Burgio, noto per rapina aggravata, truffa, lesioni personali, appropriazione indebita; M. M., classe 1986, abitante a Canicattì, noto per invasione di edifici, lesioni, minaccia, ingiuria, stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e per A. A., classe 1949, abitante a Campobello di Licata, noto per furto, violenza privata, minaccia, atti persecutori, danneggiamento.
 

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

  • Come proteggere le nostre case dalle zanzare con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

  • Auto travolge un ciclista, 51enne muore dopo l'incidente sulla statale Licata-Ravanusa

  • Si sfonda il tetto e il muratore precipita, grave trauma cranico: la prognosi sulla vita è riservata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento