Cure errate per un nodulo mammario, chiesti 3 milioni e mezzo di risarcimento

Gli eredi della donna deceduta hanno citato, davanti al tribunale, l'azienda sanitaria provinciale e il medico che ebbe in cura la propria familiare

(foto ARCHIVIO)

Gli eredi di una donna deceduta, ritenendo "errato il trattamento medico inerente la cura di un nodulo mammario", hanno chiesto all'Asp un risarcimento danni di 3 milioni e mezzo di euro. L'Asp di Agrigento - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - non ha aderito al procedimento di mediazione promosso dagli eredi perché il procedimento si sarebbe tenuto in una struttura fuori provincia. 

Gli eredi della donna deceduta hanno citato l'azienda sanitaria provinciale e il medico che ebbe in cura la propria familiare. L'udienza è stata fissata, davanti al tribunale di Agrigento, il prossimo 14 maggio. Sarà il giudice a stabilire l'eventuale responsabilità dell'Asp e l'eventuale imperizia, imprudenza e scarsa diligenza del medico.   

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Fiumi" di hashish ed erba in centro storico, scatta l'operazione antidroga

  • Cronaca

    “C’è un inizio e una fine per tutti”: lettera di minacce e insulti per le suore

  • Cronaca

    Parcheggiatore abusivo si scaglia contro i poliziotti: agenti feriti e 34enne arrestato

  • Cronaca

    Messa in sicurezza degli ipogei, via a tavolo interdipartimentale al Genio civile

I più letti della settimana

  • Era tornato a fare il bancomat: ritrovato il quindicenne scomparso

  • "Mi voleva avvelenare", figlio spara alla madre: donna in ospedale, 22enne arrestato

  • Litiga con un uomo e per sbaglio parte un colpo di fucile: 50enne ferisce il figlio di 17 anni

  • Quindicenne scompare nel nulla, avviate le ricerche su tutta la penisola

  • Prova lo scooter di un amico e si schianta contro l'autobotte, 16enne ferito

  • Scoperto un "falso odontoiatra", sequestrato uno studio medico: denunciate 3 persone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento