"Aggredita e picchiata dai vicini di casa", 35enne finisce in ospedale

La lite sarebbe scoppiata perché la donna avrebbe continuamente pulito la strada davanti la sua abitazione e perché avrebbe tentato di sensibilizzare tutti gli altri residenti

Una romena trentacinquenne è stata selvaggiamente picchiata, con calci e pugni, ed è finita al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. I medici le hanno diagnosticato traumi alla testa e alla mandibola ed escoriazioni al collo. La prognosi – per una completa guarigione – è di circa 30 giorni. E’ stata formalizzata una denuncia alla stazione dei carabinieri di Villaseta e i militari dell’Arma, acquisendo il referto medico, hanno avviato le indagini per identificare i quattro presunti aggressori.

Pare che l’aggressione sia maturata, nel quartiere di Villaseta, per diatribe di vicinato. La romena trentacinquenne per circa un mese, tentando anche di sensibilizzare i suoi vicini di casa, avrebbe – stando ai suoi racconti – ripulito davanti la sua abitazione e davanti le altre della zona. Di fatto, la donna avrebbe cercato – sostituendosi alla mancanza di operatori ecologici addetti allo spazzamento – di ridare decoro a quella porzione di quartiere. Pare però che proprio da quel momento in poi siano nate delle discussioni con i vicini di casa. La trentacinquenne – sempre a suo dire – sarebbe stata verbalmente maltrattata ed “invitata” a tornare in Romania.

Negli ultimi giorni, poi, a seguito di un nuovo alterco, la giovane sarebbe stata – secondo quanto la stessa ha denunciato ai militari dell’Arma – aggredita con calci e pugni. Qualcuno, le avrebbe anche messo le mani al collo. E’ intervenuto, per riportare la calma, anche il marito della romena. E anche l’uomo sarebbe stato colpito con dei pugni. La trentacinquenne, dopo questa presunta aggressione, è finita al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dove i medici l’hanno sottoposta a tutte le visite sanitarie e agli accertamenti ritenuti necessari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento